Divisa per security e agenti: una guida essenziale alla scelta

La scelta della divisa per security è una delle più strategiche che si trova a fare chi gestisce un istituto di vigilanza. Ogni indumento, dalle polo all’eventuale berretto, deve rendere riconoscibili i propri agenti immediatamente e meglio se in maniera distintiva anche rispetto a quelli di altri istituti concorrenti. Considerata, però, la particolare natura del lavoro da svolgere ogni giorno è indispensabile che ogni elemento della divisa sia anche comodo, sicuro e nei limiti del possibile protettivo. Nel sito www.eurohatria.com chi opera nel settore trova un ampio campionario di indumenti e accessori da divisa per security tra cui poter scegliere: quello che proveremo a fare qui di seguito è, invece, qualche considerazione su cosa rende davvero una divisa la migliore per gli agenti e addetti alla sicurezza e perché.

Comoda, pratica, sicura e durevole nel tempo: così è fatta una buona divisa per security

Comodità e praticità sono due aspetti fondamentali in questo senso: turni molto lunghi o di notte richiedono un abbigliamento che sia quanto più confortevole possibile; la necessità di intervenire rapidamente rende necessario anche che sia semplice e immediato indossare o sfilare guanti o caschi a seconda della necessità; né va dimenticato che si potrebbe dover lavorare all’esterno anche per molte ore di seguito, di notte o nelle giornate più fredde, e che per questo la divisa per security deve essere confortevole anche nel senso di calda. Vestibilità e qualità dei tessuti sono, in altre parole, quello che una buona divisa da agente della sicurezza ha in più rispetto alle alternative più commerciali: quanto alla prima è importante che il taglio sia tale da non intralciare nessun tipo di movimento e la seconda assicura, invece, che la divisa scelta per i propri collaboratori sia quanto più resistente possibile, anche ai lavaggi più intensi che potrebbero rendersi necessari in considerazione del tipo di attività svolte, e appaia sempre anche visivamente ordinata. L’acquisto di capi di qualità per una divisa per security, insomma, potrebbe richiedere un investimento consistente, anche in considerazione del fatto che potrebbe essere necessario acquistarne in più numero per singolo dipendente, ma è ammortizzato dalla sua stessa durata nel tempo.

Quello su cui si può provare a risparmiare un po’ è semmai il numero di capi, limitandosi ad acquistare solo lo stretto indispensabile. Ci sono “pezzi” di divisa per security, infatti, che hanno un valore più estetico che pratico e a cui si può comodamente rinunciare senza alcun danno alla praticità o alla comodità della stessa: non è difficile immaginare, del resto, che un agente di vigilanza possa svolgere benissimo il proprio lavoro anche senza guanti o cappello; più difficile è pensare che possa rinunciare a delle scarpe da lavoro o a degli stivali antinfortunistica. A chi è alle prime armi, così, i principali rivenditori di abbigliamento tecnico possono offrire anche un servizio di guida alla scelta dei capi che formano la divisa: una ragione in più per rivolgersi per l’acquisto a dei veri professionisti del settore e non a chi produce divise industriali e a poco prezzo, sì, ma altrettanto poco affidabili.