Scarico bloccato: 3 sistemi professionali per porvi subito rimedio

Capita a tutti di avere lo scarico del lavandino sturato, soprattutto se i tubi sono vecchi e in metallo. Ecco allora 3 metodi professionali che servono per far fluire via l’acqua come in origine.

Lo stura lavandini

Lo strumento perfetto per togliere gli ingorghi dalle tue tubature è lo sturalavandino che infatti sua ispessissimo anche un valido idraulico Milano. Trovi questo strumento in qualsiasi supermercato o anche store dedicato al fai da te. Se hai un vecchio impianto in metallo, faresti bene a procuratene uno al più presto dato che spesso i tubi saranno soggetti a queste problematiche.

Il filo di ferro

Un sistema che viene anch’esso stilizzato spesso dall’idraulico Milano per liberare gli scarichi otturati è il filo di ferro. Questo filo deve esser plasmato in modo da avere in cima un uncino che va messo già nel tubo per raccogliere i capelli e gli altri residui presenti nelle tubature. Puoi prendere una gruccia della lavanderia e aprirla per bene così da creare un uncino da inserire nel tubo del lavandino per togliere lo sporco incastrato che non fa defluire via l’acqua. Se non hai il filo di ferro, puoi usare un fero per la maglia facendo molto attenzione a non sforzare troppo perché questo non è flessibile e potrebbe rompersi dento il tubo nel lavandino.

Una soluzione bio

Invece di usare subito degli attrezzi come il filo di ferro o lo stura lavandini, puoi anche decidere di provare con una soluzione meno invasiva. Invece di usare i prodotti che trovi al supermercato per sturare i lavandini, prova a buttare direttamente nello scarico un cucchiaio di sale grosso e poi dell’aceto di vino rosso. Questi due ingredienti creano una relazione chimica particelle che ha il poter di sciogliere gli ingorghi. Per un risultato ancora migliore, lascia agire la miscela anche tutta la notte senza nemmeno aprire il rubinetto. Al mattino, butta nello scarico una pentola di acqua bollente che fa andare via ogni traccia di sporco incrostato sui tubi.