Disturbo istrionico della personalità: che cos’è e quali sono i sintomi

Ci sono diversi disturbi della personalità che possono essere trattati in maniera adeguata grazie a uno psicologo e psichiatra Milano. Di seguito, è possibile avere maggiori dettagli per quanto riguarda il disturbo istrionico della personalità che merita un inquadramento più specifico per poterlo riconoscere.

Che cos’è il Disturbo istrionico della personalità

Il disturbo istrionico della personalità si caratterizza per una emotività eccessiva. La persona che soffre infatti un eccessivo bisogno di attenzioni, sostegno approvazione da parte degli altri. Questo può portare a dei comportamenti selettivi, sia celati che più eventi.

Quali sono i sintomi del Disturbo istrionico

Lo psichiatra Milano indica alcuni sintomi ben precisi che inquadrano un soggetto con disturbo istrionico della personalità. Per iniziare, chi ne soffre si sente spesso a disagio se non messo al centro dell’attenzione. Una persona istrionica può mettere in atto comportamenti teatrali e drammatici per attirare su di sé tutte le attenzioni dei presenti.

È abbastanza comune osservare che questi soggetti utilizzano il loro aspetto fisico per attirare gli altri. Infatti, sono persone molto curate, addirittura eccessive E vistose. Agli occhi degli altri una persona che presenta questo disturbo può apparire come non autentica proprio perché tende a per attirare l’attenzione.

Nel rapporto con gli altri, una persona con disturbo istrionico si fa suggestionare e influenzare, fino addirittura a uniformarsi allo stato d’animo degli altri. Per quanto riguarda le relazioni di tipo amorose, E Spesso possono stancarsi e annoiarsi andando invece alla ricerca di nuovo relazioni più eccitanti e promiscue. Infatti, un segnale del disturbo della personalità istrionica riguarda l’incapacità di portare avanti una relazione duratura nel corso del tempo.

Parlando con una persona che presenta questo disturbo, lo psichiatra Milano può notare che si considera solo in funzione agli altri. Presenta quindi una marcata dipendenza affettiva che in realtà maschera l’incapacità e la forte difficoltà di raggiungere una vera relazione e intimità con un’altra persona. Prendi solito, questo disturbo viene trattato con la psicoterapia cognitiva comportamentale.