I mezzi per il trasporto dei disabili: 4 dotazioni a bordo

Le famiglie che hanno una persona con ridotte capacità motorie o disabili possono avere delle difficoltà nel trasferimento e nel trasporto perché i normali mezzi non sono adatti a questo scopo: salire e scendere dal veicolo non è facile per chi ha difficoltà di questo tipo. Molte volte, le famiglie sono costrette a contattare una società di ambulanze private a Roma che può avere una o più delle seguenti dotazioni per risolvere questo problema.

  1. Il sedile girevole. Una dotazione che può essere molto partica per chi ha una ridotta mobilità degli arti inferiori è il sedile che gira. Le difficoltà legate a entrare nel veicolo piegando e spostando le gambe sono azzerata grazie a questo sedile montata su una piastra girevole che si porta da solo all’esterno del veicolo. Il disabile deve solo sedersi e poi il sedile. Girando su sé stesso, lo porta dentro l’abitacolo, minimizzando la fatica.
  2. Lo scivolo per le carrozzine. Chi si trova su una sedia a rotelle, per entrare nel veicolo, ha la necessità di usare uno scivolo, che viene aperto e chiuso all’occorrenza grazie ai comandi che si trovano sul cruscotto dell’autista. La carrozzina usa lo scivolo per entrare a bordo senza alcun tipo di problema. Lo scivolo può essere messo sia sul retro del mezzo che sul alto delle ambulanze private a Roma.
  3. I sistemi di ancoraggio. Una volta che la carrozzina si trova nell’abitacolo del veicolo, per maggiore sicurezza, sono indispensabili i sistemi di ancoraggio. Lo scopo di questi sistemi è di bloccare la carrozzina per un navigo più sciuro, oltre che confortevole. In caso di emergenza, c’è un pulsante per sbloccare la carrozzina.
  4. La gru solleva persone. Infine, vi è un altro modo per portare dentro l’abitacolo una persona che si trova sulla sedia a rotelle. Si tratta della gru solleva persone che prende il disabile sotto le braccia e lo porta dentro il veicolo senza che sia necessario fare alcun tipo di fatica.