L’oro e il suo valore: come guadagnarci in modo rapido e sicuro

Il valore dell’oro

Come per gli altri metalli preziosi, l’oro è quotato in borsa e il suo valore cambia durante la giornata in modo continuo, in base alle transizioni che si eseguono sul mercato. Nel momento in cui la borsa valori di Londra chiude, è possibile conoscere la quotazione ufficiale dell’oro a cui fare riferimento per le operazioni di compravendita. L’oro è considerato come un bene rifugio dato che mantiene il suo valore fisso, anche in presenza di crisi del mercato. L’oro è considerato come un buon investimento che consente di salvaguardarsi dal rischio di perdita. Le maggiori potenze mondiali hanno, per questo motivo, una riserva in oro per non andare in banca rotta.

Esporre la quotazione

Se si è alla ricerca di un buon negozio di compro oro a Roma, meglio fare affidamento solo su chi ha una chiara esposizione della quotazione dell’oro. Questo fattore è molto rilevante perché è segno di maggiore trasparenza: il negozio chiarisce subito i termini per la compravendita dell’oro. La quotazione dell’oro non deve per forza essere cambiata ogni giorno, ma è sufficiente che sia in linea con i valori ufficiale del periodo. Una chiara esposizione della quotazione garantisce la massima correttezza nella compravendita degli oggetti preziosi realizzati in oro, argento o platino. In un negozio di compro oro a Roma possono essere portati oggetti come per esempio collane, collanine, girocolli, pendenti, braccialetti, bracciali, catenine, spille, cavigliere etc. anche se rotti e rovinati, poiché nella determinazione del valore incidono solo peso e caratura.

Le norme antiriciclaggio

L’attività dei negozi compro oro a Roma è regolata da speciali norme antiriciclaggio per verificare la provenienza lecita dei gioielli. È previsto l’obbligo di registrare ogni nuovo cliente, assieme ai gioielli che porta. Sarebbe meglio che questi gioielli fossero accompagnati da un qualche documento che ne attesti la tua proprietà, come degli scontrini, una fattura di vendita o delle volontà testamentarie. L’arma dei Carabinieri stipula convenzioni con i compro oro per accertarsi delle operazioni.