Pozzo nero: tutto quello che c’è da sapere per prendersene cura nel modo più coretto in assoluto

Che cos’è un pozzo nero

Il pozzo nero è una vasca di raccolta posizionata sotto terra dove confluiscono tutti gli scarichi di un’abitazione che si trova troppo distante per essere collegata alla normale rete fognaria.  In alcune zone del territorio, può addirittura capita che la rete fognaria sia poco distesa e ramificata per cui molte abitazioni avranno un pozzo nero che va posizionato a un metro di distanza dalla casa e mia al di sotto per poter permettere l’ispezione e i lavori di pulizia. Il pozzo nero può essere realizzato con diversi materiali come il pvc, il cemento o anche la vetroresina.

Quando chiamare pe lo spurgo

Ogni volta che il pozzo si riempie si deve chiamare la ditta per un servizio di autospurgo Roma che ha lo scopo di prelevare tutto il contenuto del pozzo con delle apposite autocisterna i fanghi depositata sono poi rimossi con getti di acque pressurizzata. Gli esperti dello autospurgo Roma sono da chiamare anche quando si avertono catti vi odori fuori in giardino: potrebbe esserci stata una perdita che fa infiltrare le acque nere nel terreno. Anche nel caso in cui gli odori risalgano dai tubi di casa è meglio sentire gli esperti. È altresì consigliabile fare attenzione all’uso che si fa dell’acqua per poter evitare di riempire il pozzo con grade velocità, preferendo cicli di lavaggio ecologici, per esempio.

Cosa non buttare nello scarico

Per no dover chiamare spesso la ditta che si occupa dello autospurgo Roma è indispensabile fare molta attenzione a che cosa si getta nello scarico del wc e dei lavandini. Tutti gli oggetti estranei non dovrebbero finirci dentro in generale ma ancora più nello specifico per chi ha un pozzo nero, avanzi di cibo, carta igienica, cotton fioc, pannolini, prodotti chimici etc. devono essere trattati a parte e no messi nello scarico altrimenti vanno nel pozzo nero che si riempie a ritmo più elevato e potrebbe anche avere delle conseguenze negative.