Quando chiamare il tecnico della caldaia?

Quando cade la regolare revisione

Ogni anno si dovrebbe chiamare il caldaista della ditta di manutenzione e assistenza caldaie Beretta Milano perché possa eseguire i controlli previsti dalle leggi attualmente in vigore nel sistema. Ci sono delle operazioni che un bravo caldaista deve eseguire ogni volta per poter avere un risultato soddisfacente che realizza i maggiori benefici per l’apparecchio un uso, il quale durerà a lungo negli anni. In base al tipo di modello e caldaia in uso, ci sono delle scadenze diverse che sono indicate dalla normativa oppure indicate dal caldaista stesso che sa come si deve procedere per restare nei limiti di legge. Ci sono persone che sono comunque più tranquille a chiamare un volta ogni anno, soprattutto prima dell’inverno per non avere problemi e assicurarsi che tutto sia in ordine.

Quando capita un guasto improvviso

Investire in una regolare revisione è ciò che consente di ridurre notevolmente i guasti nel tempo perciò chi spesso ha la caldaia in blocco, dovrebbe iniziare a investire in una revisione regolare senza raffazzonare lavoretti di riparazione da tecnici non abilitati. Se la caldaia ha un guasto improvviso, è bene rivolgersi ai massimi esperti del settore, cioè i tecnici della manutenzione e assistenza caldaie Beretta Milano indicati dalla ditta costruttrice. Basta aprire il libretto di impianto per avere indicazione precisa di chi chiamare per problemi come questi, oltre che per la classica revisione.

Quando la temperatura dei fumi è troppo alta

La caldaia produce dei fumi in seguito al processo di combustione del gas e questi vengono espulsi tramite il camino. Se dovesse capitare che le temperature di questi fumi diventi troppo alta (rilevabile tramite l’apposito lettore) significa che gran parte del calore che vien prodotto dalla caldaia viene dissipato tramite il camino. Per poter avere una caldaia più efficiente che produca bolletta meno salate, allora si deve sentire il caldaista che sa come ridurre questo problema e ridurre anche il relativo spreco, facendo sì che tutto il calore prodotto venga utilizzato dal sistema e non buttato via in questo modo.