Contenitori alternativi per organizzare il tuo trasloco

Ecco quali sono alcuni dei contenitori alternativi ai soliti scatoloni di cartone che si possono usare durante i traslochi Monza Brianza per trasportare tutte le proprie cose presso la nuova abitazione.

Le cassettine in plastica dell’ortofrutta

Per il trasporto della frutta e della verdura si utilizzano delle cassettine realizzate in legno oppure in plastica. Quest’ultime sono molto indicate anche per organizzare i traslochi Monza Brianza. Sono piuttosto capienti, resistenti e facili da sollevare grazie alle maniglie laterali. Hanno anche un ulteriore vantaggio: si impilano facilmente una sull’altra senza rovesciarsi durante il trasporto con il furgone.

Le borse riutilizzabili per la spesa

I borsoni in tessuto o in nylon intrecciato che si possono usare più volte per la spesa, possono risultare utili anche per i traslochi Monza Brianza. Sono contenitori molto validi grazie al fondo largo e ai manici rinforzati. Sono borse studiate proprio per trasportare anche gli oggetti più pesanti senza rompersi. Vale sempre la pena sfruttare tutto quello che c’è in casa per portare a termine i traslochi nei tempi previsti senza rischiare di sforare.

I sacchi dell’immondizia

In molti usano i sacchi dell’immondizia come contenitori ma spesso in modo errato. Sono perfetti per proteggere gli indumenti e i vestiti durante il trasporto. È sufficiente praticare un foro sul fondo dove inserire la gruccia di abiti e indumenti appesi nell’armadio. In questo modo si rivestono come fanno al lavasecco. Gli abiti non si sgualciscono e soprattutto non si sporcano così possono essere messi subito nell’armadio in casa nuova, dimezzando il lavoro da fare.

Valigie e borsoni

Per i traslochi Monza Brianza ci possono usare anche le valigie, i borsoni, gli zaini, i trolley e così via. Proprio come si stesse partendo per un viaggio, si prendono i vestiti nei cassetti e si mettono in valigia. In casa nuova, non bisogna far altro che rimette i vestiti al loro posto senza doverli rilavare, stendere, stirare e piegare. È un metodo davvero molto furbo per ridurre il lavoro da fare e sistemare tutto in fretta.