Fiori per i funerali: quali sono le composizioni più utilizzate

Quando si parla dell’organizzazione dei funerali per dare degna sepoltura di una parente venuto a mancare, ci sono diverse questioni di cui occuparsi che possono risultare un po’ problematiche e tediose durante il delicato momento del lutto. È piuttosto difficile prassi delle incombenze organizzative quando si affronta il lutto per la divisa dipartita di una persona cara perciò è importante avere al proprio fianco uno staff completo delle onoranze funebri Roma che hanno proprio il compito di seguire in ogni fase. Per capire meglio quali sono le composizioni che vengono utilizzate più frequentemente durante i funerali, basta leggere questa breve guida che segue.

Il cuscinetto

La composizione di fiori più utilizzata in assoluto quando si parla di organizzare un funerale sicuramente il cosiddetto cuscinetto. Di solito, e le onoranze funebri una fioreria di loro fiducia per poter ordinare tutti i fiori che servono per dare un saluto a chi è venuto a mancare.

Il cuscinetto una composizione che si utilizza prevalentemente per decorare la cassa dove è riposta la salma. In genere, questa particolare composizione viene ordinata dai familiari più stretti.

Le corone di fiori

Tra le altre composizioni tipiche dei funerali ci sono sicuramente le corone di fiori. Si tratta di Corona di fiori che vengono regalate da parenti e amici. Per capire chi li ha regalati normalmente su queste composizioni, è sempre presente un nastro. Questi come anche gli altri fiori vengono trasportati in chiesa e successivamente sempre dalla personale delle onoranze funebri Roma che si occupa

Fiori recisi o in vaso

Ovviamente, si possono sempre comunque utilizzare mazzi di fiori precisi o addirittura piante in vaso per la celebrazione del rito funebre di una persona cara venuta a mancare. Possono essere utilizzate per decorare la Chiesa e l’altra l’altare o anche regalate alla famiglia. In questo secondo caso, il galateo vuole che le composizioni regalate vengano inviate direttamente alla chiesa alle onoranze funebri e non al domicilio della persona venuta mancare o della famiglia.